.

.

venerdì 25 maggio 2018

Pasta con piselli, pancetta e uova


Un primo ricco e invitante, per me un piatto unico!!



Ingr:

300 gr: di pasta corta
300 gr: di piselli
80 gr: di pancetta stesa
1 cipolla
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
Sale e pepe







Tritare finemente la cipolla e ridurre a listarelle la pancetta.
Scaldare due cucchiai di olio in una padella, unire la cipolla e la pancetta e far rosolare dolcemente, unire poi anche i piselli, salare e finire di cuocere aggiungendo magari anche un po' d'acqua.
Mentre si sta preparando il condimento cuocere la pasta, una volta cotta al dente versarla nella padella con i piselli e la pancetta, unire anche l'uovo sbattuto con il parmigiano, amalgamare e servire subito.





venerdì 18 maggio 2018

Gamberi e patate al gratin



Un piatto semplice ma molto gustoso!!

Ingr:

500 gr: di code di gamberi
2 belle patate
1 cucchiaio di senape
1 ciuffo di prezzemolo
Besciamella fatta con:
250 gr: di latte
20 gr: di burro
20 gr: di farina
Sale





Lessare le patate con la buccia in acqua salata, quindi sbucciarle e farle raffreddare, una volta fredde tagliarle a fette.
Preparare la besciamella nel solito modo;  far fondere il burro, unire la farina, farla tostare un pochino, salare, quindi versare il latte caldo mescolando fino a che non si rassoda.
Sgusciare le code di gambero eliminando il filo nero.
Imburrare una pirofila da forno e alternare le fettine di patata ai gamberi sovrapponendoli leggermente, spennellare con la senape e versare sopra la besciamella, infornare in forno già caldo a 180 per circa 20 minuti o finché la superficie non sarà dorata. Spolverizzare con il prezzemolo tritato e servire caldo.












domenica 13 maggio 2018

Cream tart per la festa della mamma



Bellissima da vedere e buona da mangiare (si, tutta la famiglia ha confermato) è da un po' che questa torta gira nel web e per il aspetto così colorato e scenografico mi ha subito conquistato e quale occasione migliore se non la festa della mamma?


Ingr:

Pasta frolla:
400 gr: di farina
240 gr: di zucchero
70 gr: di tuorli
160 gr: di zucchero a velo
Buccia grattugiata di limone
Vaniglia
1 pizzico di sale

Per la farcia:
500 gr: di mascarpone
250 gr: di panna
180 gr: di latte condensato




Per questa torta ho usato la frolla fine di Montersino e ho usato la planetaria per lavorarla.
Versare nella planetaria la farina e il burro a pezzettini, tolto dal frigo da almeno un'ora e lavorare il composto a velocità 2 con il gancio a foglia per circa 2 minuti fino ad ottenere un composto sabbioso, la sabbiatura appunto. Unire lo zucchero a velo, la buccia grattugiata del limone e un cucchiaino di estratto di vaniglia, lavorare ancora un pochino il composto, quindi aggiungere i tuorli leggermente sbattuti con il pizzico di sale e continuare ancora a lavorare per altri 2 minuti circa, fino a che l'impasto non si attacca al gancio. Versare ora su un piano infarinato e compattare con le mani il composto, dividerlo a metà, schiacciarlo formando un panetto, avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigo per almeno un'ora.
Su un cartoncino ritagliare un cuore.




 
Riprendere la frolla dal frigo, distenderla su un foglio di carta forno, appoggiare sopra il cartoncino e ritagliare il cuore con un coltello affilato, mettere il cuore di frolla con la sua carta su una placca da forno e mettere tutto in frigo per circa mezz'ora o almeno fino a che il forno non sia caldo. Ritagliare così anche l'altro cuore e mentre cuoce il primo tenere in frigo l'altro.
Far cuocere per circa 12 minuti a 170 stando attenti a non farla colorire troppo, sfornare e lasciarla raffreddare completamente prima di spostarla. Io l'ho fatta il giorno prima.





Per farcire questa torta ho usato la camy cream ma va bene qualsiasi altra farcia basta che sia bella sostenuta.
Montare la panna ben fredda, versarvi dentro anche il mascarpone e il latte condensato continuando a montare fino a raggiungere una consistenza densa ed omogenea.
Al momento di assemblare la torta posare il primo cuore su un vassoio da portata e con un sac a poche con bocchetta tonda fare tanti ciuffetti fino a ricoprire il tutto. Appoggiare sopra il secondo cuore e decorare anche questo con i ciuffetti di crema.
Ora passiamo alla decorazione, e qui ci si può sbizzarrire come più piace, frutta, fiori, caramelle... largo alla fantasia!!









giovedì 10 maggio 2018

Pennette con asparagi, pomodori secchi e burrata


Un piatto primaverile dal sapore deciso!




Ingr:

250 gr: di pasta corta tipo pennette
1 mazzetto di asparagi
8-9 pomodori secchi sott'olio
1 piccola burrata
1 cipolla
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe







Pulire gli asparagi e tagliare il gambo a rondelle (le punte non servono si potranno usare per un altra preparazione). Tritare la cipolla e farla rosolare a fuoco dolce, aggiungere gli asparagi, salare e cuocerli per circa 15 minuti o finché saranno morbidi.
Sgocciolare e asciugare i pomodori secchi e tritarli grossolanamente.
Nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata, versarla nella padella con gli asparagi e saltare tutto insieme, aggiungere anche i pomodori secchi e mescolare per far insaporire.
Servire con sopra ogni piatto pezzettini di burrata.






Related Posts with Thumbnails