.

.

domenica 26 aprile 2015

Crostata alla crema


Io amo le crostate ma questa è una di quelle che mi piace di più in assoluto! Un guscio di frolla reso più morbido e soffice dall'utilizzo del lievito e un ripieno di morbida crema che cuocendo in forno diventa un tutt’uno con la crostata... ummm una bontà!!


 
Ingr:
Per la pasta frolla:
300 gr: di farina
150 gr. di burro
150 gr: di zucchero
1 uovo + 1 tuorlo
Buccia grattugiata di limone
2 cucchiaini di lievito
1 pizzico di sale

 Per la crema pasticcera:
500 ml di latte intero
160 gr: di zucchero
30 gr: di fecola di patate
4 tuorli
Buccia di limone
1 bustina di vanillina






Disporre la farina setacciata insieme al lievito a fontana, mettendo al centro lo zucchero, i tuorli, il burro a pezzetti a temperatura ambiente, un pizzico di sale e la buccia di limone grattugiata, cominciare a lavorare gli ingredienti con le mani fino a quando il composto non si sarà compattato, quindi formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno 30 minuti prima dell'utilizzo.
Intanto preparare la crema pasticcera:
Montare i tuorli con lo zucchero fino a raggiungere un composto spumoso, aggiungere la fecola setacciata e continuare a mescolare.
Portare a bollore il latte con la scorza di limone e la vanillina, meglio sarebbe una stecca di vaniglia intera, quando il latte bolle unire il composto montato e sbattere energicamente con la frusta, nel giro di un minuto circa la crema di addensa ed è pronta. Togliere dal fuoco e far raffreddare un poco girando di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina in superficie.





Riprendere la pasta, lasciarne da parte un po' per fare le striscioline sopra, quindi distenderla con il mattarello e adagiarla in uno stampo da crostata di circa 24 cm. ben imburrato anche se antiaderente, bucherellare il fondo con una forchetta per evitare che si gonfi in cottura e versarvi la crema ormai intiepidida.
Con la pasta avanzata fare tanti piccoli cordoncini e metterli a mo' di grata sulla crema, pareggiare il bordo e infornare in forno già caldo a 170 per circa 30 minuti, mettendo un foglio di alluminio sopra per evitare che la crema si scurisca troppo.
Una volta cotta, sfornare la crostata e lasciarla raffreddare completamente prima di trasferirla su un piatto da portata, la pasta frolla infatti appena tolta dal forno, è morbida e molto friabile e si romperebbe facilmente.




6 commenti:

  1. semplice ma golosissima!
    Sto organizzando un nuovo contest sui lievitati se ti va di parteciapre passa dal mio blog a dare un'occhiata!
    baci e buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  2. Hai ragione Renza, la tua crostata è superlativa
    amelie

    RispondiElimina
  3. Bellissima Renza, una crostata golosissima, complimenti!!!!

    RispondiElimina

Grazie di essere passati...il vostro commento è molto gradito!

Related Posts with Thumbnails