.

.

domenica 28 dicembre 2014

Nasi Goreng


Piatto tipico della cucina indonesiana, deve il suo nome alla croccantezza del riso, nasi goreng infatti significa letteralmente riso fritto, per questo sarebbe quasi obbligatorio usare il wok, la cui forma permette di cuocere usando pochissimo olio.


Ingr:

300 gr: di riso Basmati
250 gr: di gamberetti
3 sovracosce di pollo
2 uova
2 carote
1 cipolla
1 spiccio d'aglio
1 cucchiaino di paprika
1 peperoncino piccante fresco
1 cucchiaio di olio
2 cucchiai di salsa di soia






Per prima cosa cuocere il riso, meglio sarebbe cuocerlo a vapore in modo che possa riposare e poi freddare in modo ottimale; in alternativa lessarlo in acqua bollente salata lasciandolo un po' al dente e facendolo raffreddare velocemente.
Nel frattempo che il riso cuoce preparare la frittata: Sbattere le uova con un pizzico di sale, far scaldare in una padella antiaderente un cucchiaio di olio, versarvi il composto di uova e far cuocere prima da una parte poi dall'altra. Arrotolare la frittata ancora calda e tagliarla a listarelle. 
 Tagliare il pollo a piccoli pezzetti.
 Tritare finemente la cipolla e l'aglio, eliminare i semini interni del peperoncino e tagliarlo poi a fetttine .
Scaldare nel wok l’olio, aggiungervi il trito di aglio e cipolla insieme al peperoncino e far soffriggere qualche minuto a fuoco vivace, aggiungere i pezzetti di pollo e farli rosolare per qualche minuto, unire anche le carote tagliate a listarelle, i gamberetti e lasciar insaporire, spolverare con la paprika e poi con la salsa di soia, per ultimo aggiungere il riso, ben scolato e con i chicchi ben separati e farlo saltare a fuoco vivo, acquisterà così quella croccantezza tipica del piatto e da cui ha origine il nome.
Versare ora in un piatto da portata e decorare con le fettine di frittata e con erba cipollina tagliuzzata.







mercoledì 24 dicembre 2014

Torta di mele speziata


Per le colazioni di questi giorni di festa, una  profumata e gustosa torta di mele, tratta dal libro "Un sano appetito" di Gordon Ramsay.
Certo devono piacere le spezie per apprezzarla ma è davvero una torta di mele diversa dalle solite! E poi, l'uso delle spezie le da un gusto così natalizio!


Ingr:

1 kg di mele da cuocere (io Golden)
50 gr: di zucchero
30 gr: di burro
2 mele rosse per guarnire
Il succo di un limone
225 gr: di farina integrale
1 cucchiaino e 1/2 di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/4 di cucchiaino di sale (io solo un pizzico)
175 gr: di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere (ne ho messo molto meno)
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere (io non ne ho messo)
1 uovo grande
50 ml di olio evo (io olio di semi di mais)
2 cucchiaini di marmellata di albicocche
1-2 cucchiai di acqua





 Pelare le mele, togliere il torsolo e tagliarle a pezzetti. Metterle in una padella con una noce di burro e 50 gr: di zucchero, cuocere a fuoco vivo finchè le mele non si saranno intenerite (la ricetta diceva che le mele vanno cotte fino a ridurle in purea ma a me piace sentire i pezzetti) togliere quindi dal fuoco e lasciar raffreddare.
Scaldare il forno a 170°, pelare le mele rosse e tagliarle a fette sottili, riporle in una ciotola con il succo di limone e un goccio d’acqua, mettere da parte.





In una terrina, mescolare la farina integrale, il lievito, il bicarbonato, il sale, lo zucchero di canna e le spezie; aggiungere l’uovo, l’olio ed infine le mele già cotte, amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.
Versare il composto ottenuto in una tortiera di circa 24 cm foderata con carta forno e cuocere in forno già caldo a 170 per 30 minuti, poi, togliere la torta dal forno e velocemente sistemare sopra le fettine di mela lasciate da parte, lasciando un po' di margine vicino al bordo, rimettere in forno e continuate la cottura per altri 30-35 minuti, fare comunque la prova stecchino.
Sfornare la torta e farla intiepidire. Scaldare la marmellata con un pochino di acqua e spennellare la torta per lucidarla. Servirla tiepida ma è buona anche fredda!








sabato 20 dicembre 2014

Arista di maiale agli agrumi


Un arrosto bello e colorato, adatto anche per un pranzo delle prossime feste. L'idea l'ho trovata su Coquinaria, è un arrosto molto gustoso e delicatamente profumato! L'agrodolce degli agrumi si sposa molto bene con il gusto del maiale, un mix di sapori molto indovinato!


Ingr:

800 gr: circa di arista di maiale
100 gr: di pancetta stesa
1 limone e 1 arancia non trattati
1 bicchierino di Brandy
Sale e olio extravergine di oliva






Tagliare l'arista a fette, circa dieci, ma senza arrivare fino in fondo ed inserire dentro, alternativamente, una fetta di limone e una di arancia insieme a delle fettine di pancetta piuttosto  grassa  che ha la proprietà di conferire dopo cottura una maggiore morbidezza alla carne.





Infilzare, per tenere fermo il tutto, degli stecchini da spiedini lunghi, legare con spago da cucina, salare e far rosolare in un tegame con l'olio, ben bene da tutte le parti, sfumare con il Brandy, lasciare evaporare, coprire e continuare la cottura per circa un'ora, bagnando con dell'acqua o del brodo se dovesse asciugare troppo. Quindi tagliare a fette servire con il sughetto che si sarà formato in cottura.





sabato 13 dicembre 2014

Biscotti di vetro


Biscotti che in questo periodo sono davvero deliziosi e d'effetto! I biscotti di vetro!


Ingr:

500 gr: di farina
250 gr: di burro
180 gr: di zucchero
1 cucchiaino raso di lievito
2 uova piccole
Limone grattugiato
Caramelle dure





Fare una frolla nel solito modo mescolando insieme la farina , lo zucchero e il burro morbido a pezzettini. Con la punta delle dita impastare fino ad ottenere un composto bricioloso, a questo punto aggiungere le uova e il limone grattugiato, impastare il tutto velocemente fino ad ottenere una palla che si metterà in frigo per amlmeno 30 minuti.
Nel frattempo triturare le caramelle nel mixer o anche a mano con un batti carne.




Una volta che la frolla ha riposato, stenderla con il mattarello su un foglio di carta forno e ritagliare i biscotti con uno stampino a forma di stella, o altra forma natalizia, adagiare i biscotti su una teglia rivestita di carta forno e con uno stampino più piccolo eliminare la parte centrale. Riempire il foro ottenuto con le caramelle sbriciolate e infornare in forno già caldo a 170 per circa 10 minuti, questi biscotti non devono scurire ma solo leggermente dorare.
Se si desirea appenderli all'albero fare un piccolo foro con uno stuzzicadenti a una estremità.
Sfornare i biscotti, lasciarli bene intiepidire e poi staccarli molto delicatamente. Se non si appendono all'albero  si conservano benissimo in una scatola di latta.








martedì 9 dicembre 2014

Sushi si ma... italiano!


Visto fare giorni fa in tv da Mainardi e subito rifatto, con qualche modifica però!


Ingr:

Per il sushi verde:
100 gr: di riso
10-12 foglie di bietola
1 barbabietola rossa precotta
1 uovo
50 gr: di formaggio spalmabile

Per il sushi rosa:
100 gr: di riso
6 fette di mortadella
100 gr: di gorgonzola al mascarpone
Qualche noce sgusciata
1 bustina di zafferano




Cuocere separatamente il riso: quello giallo lessarlo in acqua salata con lo zafferano e quello rosa con 1/2 barbabietola rossa frullata.
Sbattere l'uovo con sale e parmigiano grattugiato e fare una frittatina.

Per il sushi verde: stendere un foglio di pellicola sul piano di lavoro e adagiarvi le foglie di bietola precedentemente sbollentate, messe ad asciugare su un telo e tolta la costa centrale, allinearle una accanto all'altra leggermente sovrapposte, stendere sopra il riso "rosa" piccole strisce di fritta e formaggio spalmabile.





Richiudere bene aiutandosi con la pellicola, formare un rotolo molto stretto, legarlo a caramella e metterlo in frigo.
Per il sushi rosa: stendere un foglio di pellicola sul piano di lavoro e adagiarvi le fette di mortadella, mettere sopra il riso giallo, una striscia di gorgonzola e noci spezzettate grossolanamente.
Richiudere formando un rotolo ben stretto e lasciare in frigo per almeno un'ora.
Al momento di servire togliere la pellicola dai rotolini, tagliare a pezzetti come fosse un sushi e servire.






Related Posts with Thumbnails