.

.

sabato 30 marzo 2013

Cheese cake alla stracciatella


Mi piaccono molto i cheese cake! Sono dolci così semplici, senza cottura e da fare rigorosamente in anticipo. Questa poi è una versione golosissima!!


 
Ingr:

Per la base.
250 gr: di biscotti (io avanzi vari che avevo)
100 gr: di burro
50 gr: di cioccolato

Per il ripieno:

500 gr: di yogurt alla stracciatella
250 gr: di panna
100 gr: di cioccolato
2 cucchiai di zucchero a velo
12 gr: di gelatina in fogli

Per la glassa di copertura:
50 ml di acqua
50 ml di panna
70 gr: di zucchero
30 gr: di cacao
1 foglio di gelatina



















Frullare i biscotti nel mixer, unire il burro fuso e freddo e il cioccolato sciolto nel microonde o a bagno maria, amalgamare il tutto e mettere il composto sulla base di una tortiera a cerniera di circa 24 cm, con il fondo foderato di carta forno e le pareti foderate con dei fogli di acetato o di carta forno, schiacciare e livellare bene il tutto e mettere in frigo per almeno 30 minuti a solidificare.
Nel frattempo preparare la farcia: Mettere ad ammollare le gelatina in acqua fredda per 10 minuti, strizzarla e farla sciogliere sul fuoco insieme a due cucchiai di yogurt, quindi piano piano unire tutto il resto dello yogurt.
Montare la panna con lo zucchero a velo, unire a cucchiaiate lo yogurt cercando di non smontarla, unire anche il cioccolato tagliato a pezzettini e versare il tutto sul fondo di biscotti, livellare il composto e mettere nuovamente in frigo per almeno 3 ore.

Preparare la glassa lucida a specchio
Setacciare il cacao e mescolarlo con lo zucchero, metterlo in un pentolino, unire l'acqua e la panna mescolando con cura. Porre sul fuoco a fiamma bassa, appena il composto a raggiunto il bollore togliere dal fuoco, unire la gelatina ammollata e strizzata, mescolando fino a farla sciogliere. Lasciar intiepidire la glassa e versarla sopra il dolce, senza toccarla nemmeno con la spatola, che altrimenti riamagono le impronte. Riporre novamente in frigo a solidificare, io l'ho lasciato tutta la notte.
Prima di servire togliere dallo stampo, togliere anche i fogli di acetato che sono tutto intorno e decorare con panna montata.





















martedì 26 marzo 2013

Rustici misti di pasta sfoglia


Semplici stuzzichini di pasta sfoglia con un ripieno che può variare a seconda di quello che la fantasia suggerisce, sempre comunque molto gustosi!

















Rustici di frittata

Ingr:

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 uova
1 cipolla
Sale

In una piccola padella con poco olio far rosolare una cipolla affettata sottilmente, salare, aggiungere un poco di acqua e lasciar cuocere fino a che non si saranno ammorbidite.
In una terrina sbattere le uova, salare e unire le cipolle, nella stessa padella di cottura delle cipolle scaldare un poco d'olio e versarvi il composto di uova, la padella deve essere piuttosto piccola in modo che la frittata venga alta circa 1 cm. Far cuocere bene da una parte e poi dall'altra quindi metterla in piatto e lasciarla raffreddare.
Una volta fredda tagliarla a strisce di circa 2 cm di larghezza.
Stendere la pasta sfoglia, sistemarvi sopra, una per volta, le strisce di frittata, richiudere bene con la pasta spennellando con un po' d'acqua i lati per farli combaciare bene; tagliare a tocchetti di circa 2-3 cm e cuocere in forno già caldo a 180 per circa 10 minuti o fino a che non sono dorati.

Rustici di wurstel

Ingr:

1 rotolo di pasta sfoglia
1 confezione di wurstel

Tenendo la lunghezza dei wurstel come misura tagliare dei rettangoli di pasta, mettere i wurstel al centro e avvolgerli competamente impacchettando ben bene, compattare bene la chiusura altrimenti i rotolini rischiano di aprirsi in cottura.
Tagliare i rotolini in pezzetti di circa 2 cm. metterli in una teglia da forno abbastanza distanziati, perchè cresceranno in cottura e infornare in forno già caldo a 180 per circa 15 minuti o fino a che non sono dorati. Sono buoni sia caldi che freddi.




sabato 23 marzo 2013

Torta al cacao di soli albumi farcita di marmellata


Un'ottimo modo per ricliclare gli albumi, anzi, un modo molto goloso!!














Ingr:

6 albumi
60 gr: di farina
50 gr: di cacao
180 gr: di zucchero
2 cucchiaini di lievito
1 pizzico di sale
Buccia di arancia grattugiata
Marmellata di arance














 In una ciotola setacciare la farina con il cacao e il lievito, aggiungere anche lo zucchero e la buccia di un'arancia grattugiata.
In un'altra ciotola montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e incorporarli poi, molto delicatamente, al composto di farina, zucchero e cacao, amalgamando con una spatola dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Imburrare e infarinare una tortiera di circa 24 cm e versarvi il composto, io invece ho usato questo bellissimo stampo multi porzione della Pavoni a forma di stella , infornare in forno già caldo a 170 e far cuocere per circa 35-40 minuti.
 Sfornare quindi la torta e lasciarla raffreddare, toglierla dallo stampo, tagliarla nel mezzo e farcirla con la marmellata di arance, io ho usato la mia ottima fatta pochi giorni fa, spolverizzare con lo zucchero a velo, decorare con scorzette di arancia e servire.



mercoledì 20 marzo 2013

Polpettone di tacchino ripieno di verdure


La carne di tacchino, buona e leggera, si sposa bene con qualsiasi ingrediente e questo polpettone, dal ripieno un po' insolito ma dal gusto semplice e delicato, piace molto in famiglia e lo cucino abbastanza spesso da tanti anni, sempre con successo!















Ingr:

700 gr: di petto di tacchino
3 fette di pan carrè
1 albume
1 mazzetto di prezzemolo
1 rametto di rosmarino
Sale e pepe
Per il ripieno:
1 patata
1 carota
1 piccolo porro
1 tuorlo
2 cucchiai di formaggio grattugiati


















Lessare la patata e la carota e una volta cotte schiacciarle con una forchetta e lasciarle raffreddare.
Tagliare finemente la parte bianca del porro e farla stufare in padella con un filo d'olio.Unirlo quindi alle patate e carote messe da parte, aggiungere un tuorlo, il formaggio grattugiato e, se serve, un po' di pangrattato per rassodare l'impasto; aggiustare di sale.
Tritare il petto di tacchino, unirvi l'albume avanzato dal ripieno, le tre fette di pan carrè bagnate nel latte e strizzate, il prezzemolo e il rosmarino tritati finemente, salare, pepare e distendere il composto ottenuto su di un foglio di carta forno formando un rettangolo. Mettere sopra a mo' di salsicciotto l'impasto di verdure e, aiutandosi con la carta, arrotolare il polpettone.












Sigillare bene con la carta, come fosse una caramella, metterlo in una pirofila con l'olio e passarlo in forno caldo a 180 per circa un'ora, avendo cura di girarlo a metà cottura. Quindi lasciarlo raffreddare, togliere la carta e tagliarlo a fette spesse; se fosse raffreddato troppo rimettere il polpettone già affettato in forno caldo per riscaldarlo prima di servirlo.







domenica 17 marzo 2013

Muffin all’ananas


Complice una scatola di ananas che stava per scadere ho preparato questi semplici e veloci dolcetti Buoni buoni!! sono stati una bella scoperta questi muffin all’ananas!!


















Ingr:


250 gr: di farina
90 gr: zucchero
2 uova
50 gr: di burro
2 cucchiaini di lievito
1 scatola piccola di ananas
1 pizzico sale



















In una ciotola mescolare la farina setacciata col lievito, lo zucchero ed un pizzico di sale.
In un'altra ciotola mischiare le uova un poco sbattute, il burro fuso e freddo, lo sciroppo di ananas e l’ananas a pezzettini. Unire il composto liquido a quello solido, mescolando velocemente per amalgamare gli ingredienti.
Foderare con gli appositi pirottini uno stampo da muffin e aiutandosi con un cucchiaio riempire gli stampini fino a tre quarti della loro capacità, infornare in forno già caldo a 170 per circa 20 minuti o fino a che non saranno ben lievitati e avranno assunto un bel colore dorato.
Quindi sfornarli e lasciarli raffreddare su una gratella.



Con questa ricetta partecipo al contest di Cuoca per caso "Muffin idea"










venerdì 15 marzo 2013

Torta di patate e baccalà


Un tortino un po' diverso anche se preparato con ingredienti molto semplici. Un gustosa alternativa ai soliti piatti!

















Ingr:

4 patate
300 gr: di baccalà già ammollato
100 gr: di pomodorini
1 cipolla
3 cucchiai d'olio
1 rametto di rosmarino
Sale

















 Rosolare la cipolla affettata finemente in una padella con l'olio. Unire 2 patate tagliate a pezzetti, il baccalà spinato, spellato e fatto anche questo a pezzettini, aggiungere anche i pomodorini tagliati in quattro, il rosmarino per insaporire, salare leggermente perchè il baccalà è già molto salato, coprire e lasciar cuocere.
Tagliate le altre due patate a fette spesse pochi millimetri, rosolarle su entrambi i lati in una padella con l'olio e salare.
Disporre le patate rosolate in uno stampo a cerniera lungo tutto il bordo e sul fondo, versare nel centro il baccalà con le patate e passare in forno già caldo a 180 per circa 10 minuti. Quindi sfornare, lasciare intiepidire leggermente e servire.





martedì 12 marzo 2013

Chicche di patate con funghi, salsiccia e fonduta


Gnocchetti dal gusto intenso, piacevolmente saporiti!!

 
 
Ingr:

500 gr: di chicche di patate
200 gr: di funghi champignon
½ cipolla
1 salsiccia
1 bicchierino di Marsala

1 bicchiere di latte
150 gr: di fontina
50 gr: di toma
50 gr: di provolone
30 gr: di burro
Sale, pepe e noce moscata



Pulire, lavare e affettare gli champignon e soffriggerli nel burro con la cipolla tritata. Salare, pepare e irrorate con il marsala, quindi unire la salsiccia spellata e sbriciolata. Far cuocere per 10 minuti, unendo poca acqua calda, se necessario.
Far fondere a bagnomaria o a fuoco bassissimo la fontina a dadini, la toma e il provolone grattugiati insieme al bicchiere di latte, aggiustare di sale e unire anche una grattugiata di noce moscata.
Lessare gli gnocchi in acqua bollente salata, non appena vengono a galla condirli con il sugo di funghi preparato, cospargerli con la fonduta e servire immediatamente.




sabato 9 marzo 2013

Apple pie

 
L’Apple pie è la tradizionale torta di mele americana, la famosa torta di Nonna Papera, una torta di mele deliziosa, non troppo dolce, molto "melosa", per me una delle migliori!
Ne esistono tante versioni in giro... questa è la mia!

















Ingr:

Per la pasta frolla:
300 gr: di farina
125 gr: di burro
60 gr. di zucchero
1 tuorlo
½ bicchiere di acqua fredda
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
1 kg di mele Golden
1 limone
1 cucchiaino di cannella
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di amido di mais
3 cucchiai di zucchero



















Preparare la pasta frolla lavorando in una impastatrice, ma va benissimo anche a mano, il burro insieme allo zucchero, aggiungere piano piano l’acqua fredda e il tuorlo d'uovo, unire un pizzico di sale e, in una sola volta tutta la farina, lasciar lavorare l'impastatrice fino a quando l'impasto è ben amalgamato e si stacca dalle pareti. Formare un panetto con il composto ottenuto, avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigo per almeno un'ora o in frizeer per circa 15 minuti.
Nel mentre che la frolla riposa preparare il ripieno.
Lavare, sbucciare e tagliare le mele a fettine, metterle in una ciotola e cospargerle con il succo di limone e la buccia grattugiata; aggiungere la cannella, lo zucchero e l'amido di mais setacciato con un colino, mescolare bene e lasciare insaporire.



A questo punto riprendere la pasta dal frigo e dividerla in 2 parti, una leggermente più grande dell’altra.
Stenderla sottile con l’aiuto di un matterello e adagiarla in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata o rivestita di carta forno, bucherellare il fondo con una forchetta e versare all'interno le mele, facendo una specie di montagnetta al centro. Stendere anche l'altra metà della pasta quindi adagiarla sulla torta per coprire il ripieno di mele.
Ritagliare la pasta in eccesso e sigillare bene i bordi della torta con una forchetta.
Spennellare poi tutta la superficie con dell’uovo sbattuto o con del latte e praticare sulla superficie della torta dei tagli a raggiera che serviranno per fare uscire il vapore durante la cottura, versare ancora un pochino di zucchero e infornare in forno già caldo a 170 per circa 40 minuti o fino a quando la superficie risulterà ben dorata.
Sfornare, lasciare raffreddare completamente, quindi sformare su un piatto da portata e servire.

Ecco la golosa fetta





















Con questa ricetta partecipo al contest di A COME ABBRACCIO del blog Lastufaeconomica 





mercoledì 6 marzo 2013

Patate ripiene

Molto versatili le patate in cucina, si prestano a mille varianti e preparazioni! Questa volte le ho fatte ripiene, semplici e gustose!!


















Ingr:

5-6 patate di media grandezza
80 gr: di prosciutto cotto in una sola fetta
50 gr: di stracchino
Qualche rametto di maggiorana
Sale, pepe e noce moscata
Olio extravergine di oliva


Lavare le patate, avvolgerle in un foglio di alluminio ed infornarle a 180 per 40 minuti circa o nel microonde per circa 15 minuti.
Togliere le patate dal forno, pelarle e lasciarle intiepidire, quindi tagliare la calotta e svuotarle servendosi di un cucchiaino.
Tagliare a dadini il prosciutto cotto, unire lo stracchino e la polpa delle patate schiacciata con una forchetta, salare, pepare, insaporire con una grattata di noce moscata e profumare con delle foglioline di maggiorana.
Salare l'interno di ogni patata e riempirla con il composto preparato; disporle in una pirofila unta di olio e cuocere in forno già caldo a 180 per circa 15 minuti. Servire caldo.







lunedì 4 marzo 2013

Conchiglioni affumicati

La pasta ripiena! Uno dei classici piatti della domenica! E questa, dallo sfizioso ripieno dal sapore affumicato, non è che una delle molte varianti con cui si può riempire la pasta, davvero stuzzicante e gustosa!!

















Ingr:

250 gr: di conchiglioni
250 gr: di ricotta
100 gr: di speck
1 scamorza
1 mozzarella
Besciamella fatta con:
300 ml di latte
30 gr: di burro
20 gr: di farina
Sale




 Lessare i conchiglioni in acqua bollente salata, scolarli ancora al dente e metterli ad asciugare su di un telo da cucina e preparare intanto la farcia.
Tritare grossolanamente lo speck e fare a pezzettini piccolissimi la scamorza e la mozzarella, amalgamare tutto con la ricotta, se l'impasto fosse troppo duro unire un pochino di latte.
Con il burro, la farina ed il latte preparare una besciamella leggera, poco densa, salarla e condirla con poca noce moscata grattugiata.
Riempire i conchiglioni con il composto ottenuto, quindi sistemarli in una pirofila imburrata facendo si che non rimangano troppi spazi vuoti. Condirli con la besciamella, spolverarli con il formaggio grattugiato e infornare in forno già caldo a 170 per circa 20 minuti, lasciandoli dorare leggermente in superficie.



Con questa ricetta partecipo al contest di Dolci Armonie "I piatti della domenica" 












sabato 2 marzo 2013

Polpette con crema al parmigiano


Le solite polpettine, fatte con i soliti ingredienti ma, arricchite da una gustosa crema al parmigiano!















Ingr:

500 gr: di carne macinata
1 uovo
2 fette di pan carrè
100 gr: di parmigiano grattugiato
1 mazzetto di prezzemolo
1 spicchio d'aglio
100 gr: di latte
Sale e pepe
















In una ciotola amalgamare la carne tritata con l’uovo, 50 grammi di parmigiano grattugiato, le fette di pan carrè bagnate nel latte e ben strizzate, lo spicchio d'aglio tritato e ridotto a crema e del prezzemolo sminuzzato, salare e pepare.
Con le mani inumidite formare delle piccole polpette, infarinarle e friggerle in una padella con l’olio caldo, quindi toglierle dal fuoco e asciugarle su carta assorbente.
In un tegame mettere una noce di burro, versare il latte, unire il parmigiano rimasto, mescolare per amalgamare bene e cuocere per circa cinque minuti.
Disporre le polpette nel piatto, versarvi sopra la crema di parmigiano, cospargere con il prezzemolo tritato e servire caldo.





Related Posts with Thumbnails