.

.

mercoledì 31 marzo 2010

Carbonara di zucchine


Una variante della classica carbonara...



Ingr:

300 gr: di pennette
2 fette spesse di pancetta
4 zucchine
½ cipolla
2 uova
Prezzemolo tritato
Parmigiano

Tagliare la pancetta a fettine e farla rosolare in una teglia con poco olio. Appena la pancetta diventa trasparente, aggiungere la cipolla affettata finemente, far rosolare e sfumare con il vino bianco. Aggiungere quindi le zucchine tagliate a dadini, far insaporire per circa 15 minuti in modo da lasciare le zucchine croccanti.
In una ciotola sbattere le uova con il parmigiano, prezzemolo tritato, sale e pepe.
Cuocere la pasta al dente e rovesciarla nella padella con le zucchine per farla insaporire, quindi unire anche il composto di uova, mescolare velocemente sempre sul fuoco fino a che le uova cominciano a rapprendersi e… il piatto è pronto!


martedì 30 marzo 2010

Colomba


Buona e profumata questa colomba di Anna Moroni, da rifare dopo Pasqua, come ciambellone per la colazione...


Ingr:

3 uova,
100 gr: di burro
200 gr: di zucchero
350 gr: di farina
1 bicchiere di latte
1 arancia grattugiata
1 limone grattugiato
100 gr: di arancia candita
1 bustina di lievito per torte salate
1/2 fialetta di aroma di mandorle amare
1 bicchierino di liquore alle mandorle
Per decorare:
100g di granella di zucchero
100g di mandorle sbucciate


Montare i rossi d'uovo con lo zucchero, aggiungere piano piano il burro, unire l'arancia e il limone grattugiati, il latte, infine la farina setacciata e sempre mescolando con un mestolo di legno, aggiungere il bicchierino di liquore o essenza di mandorle amare,l'arancia candita e se serve aggiungere ancora latte,poi il lievito per torte salate,un pizzico di sale e gli albumi montati a neve ben ferma, aggiungerli a cucchiaiate girando con delicatezza.
Mettere l'impasto ottenuto in uno stampo a forma di colomba da 750 gr: sopra mettere con delicatezza per non farle andare a fondo, le mandorle dolci e la granella di zucchero.
Infornare a forno preriscaldato a 170°C per circa per 50/60 minuti, prima di toglierla dal forno fare la prova stecchino.




lunedì 29 marzo 2010

Involtini con speck e provola


Un modo diverso di presentare la solita fettina...



Ingr:

10 fettine sottili di lonza di maiale
10 fette di speck
10 fette di provola
10 foglie di salvia
½ cipolla
4 patate
½ bicchiere di vino bianco
Olio extravergine d’oliva
Farina q.b.
Sale e pepe

Mettere su ogni fetta di carne una fettina di speck e una di provola, arrotolare poi gli involtini, mettere una foglia di salvia sopra e fermarli con uno stecchino.
In una capace padella rosolare la cipolla con l’olio senza lasciarla colorire troppo, unire poi gli involtini infarinati e farli rosolare da tutti i lati.
Sfumarli con il vino e lasciarlo evaporare, allungare poi con un po’ d’acqua, salare e pepare.
Nel frattempo, in un’altra padella friggere un poco le patate a spicchi, quel tanto che basti per fare la crosticina, salarle ed unirle agli involtini, aggiungendo, se necessario, un mestolino di acqua.
Portare il tutto a cottura, a tegame coperto e a fuoco basso, lasciando restringere il sughetto.



domenica 28 marzo 2010

Olive in crosta


Deliziosi stuzzichini, ottimi per l’aperitivo, che io ho servito come antipasto
Questa ricettina non so dire nemmeno da dove l’ho presa, tante ce ne sono in giro, allora cito solo l’autrice Nadia Ambrogio.



Ingr:

Circa 40 olive verdi snocciolate
100 gr farina
50 gr parmigiano
60 gr burro
1 cucchiaio d’acqua

Impastare la farina con il burro morbido, il parmigiano e un cucchiaio d’acqua fare una palla e lasciare riposare in frigorifero per 30 min.
Asciugare le olive, prendere dal composto una piccola quantità di impasto, formare una pallina, schiacciarla sulla tavola infarinata e avvolgerla intorno ad una oliva, rotolando nel palmo della mano per rivestire bene l’oliva e riformare una pallina. Verranno circa 38- 40 olive.



Quando saranno tutte pronte disporle in una teglia coperta da carta forno farle riposare in frigo per almeno 2 ore, questo aiuta a mantenere la forma durante la cottura. Quindi infornare per circa 15 minuti o fino a completa doratura.
Sono buone sia calde che fredde.


venerdì 26 marzo 2010

Frollini bicolore



Ingr:

250 gr: di farina
120 gr: di burro
130 gr: di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di cacao amaro
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito


Fare una frolla con tutti gli ingredienti escluso il cacao. Prima di finire di lavorarla, dividere l'impasto a metà, con una parte formare un panetto e metterlo in frigo per mezz’ora a riposare, nell’altra parte amalgamare il cacao lavorato con un cucchiaio di latte, formare sempre un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo anche questo a riposare in frigo per 30 min.



Per fare i biscotti: Stendere la sfoglia al cacao formando un rettangolo di uno spessore di circa 5 mm, stendere anche la sfoglia bianca della stessa grandezza, sopra la sfoglia bianca mettere quella al cacao e arrotolarle insieme. Avvolgere il rotolo in un foglio di carta forno e metterlo in freezer per mezz’ora, in modo che il taglio sia più facile e il biscotto rimanga bello tondo.
Tagliare delle fette spesse mezzo centimetro, metterle in una teglia foderata di carta forno e cuocere in forno a 170 per 10- 15 min. circa.


giovedì 25 marzo 2010

Pizza in ciotola

Avevo visto tanto tempo fa, sul sito della Tupperware, questo sistema per fare la pizza ma non mi ero soffermata più di tanto a studiare la cosa perchè la ritenevo una "cavolata" e poi non avevo la loro ciotola mescolatrice.
Poco tempo fa invece mi sono imbattuta, sul sito di Cookaround, nella stessa ricetta, ma questa volta l'ho vista realizzata, la stavano facendo decine di persone e a tutte veniva bene.. allora ci ho voluto provare anch'io!
Mi sono dovuta ricredere... questo metodo funziona davvero!!!!
è un sistema velocissimo di fare la pizza... in un ora si impasta e si mangia!!!
Provare per credere!!!



Ingr:

250 gr: di farina
½ cubetto di lievito di birra sciolto in 180 ml: di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di sale

Non avendo l’apposita ciotola mescolatrice… mi sono arrangiata! Ho usato una normale ciotola di ceramica.
Mescolare la farina con il sale, sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungere l’olio e versare il tutto sopra la farina, chiudere molto bene con la pellicola la ciotola e agitare in senso rotatorio finchè non si sente più l’acqua, poi in senso sussultorio per circa 20 sec.(sembra di descrivere un terremoto!) se c’è bisogno dare una sistemata all’impasto con un cucchiaio
Richiudere la ciotola, coprire bene e tenere al caldo per 30 min. Io l’ho messa in forno con la luce accesa.



Dopo 30 min, con la mano unta, distenere delicatamente nella teglia e lasciare lievitare ancora 15 min. Farcire poi a piacere
Io l’ho farcita con tonno e cipolla e in forno per 20 min. circa
5 min. prima di toglierla dal forno ho aggiunto la mozzarella


E questa è la focaccia…
Stesso procedimento l’ho solo condita con olio e sale e dopo cotta farcita di prosciutto cotto e formaggio.

martedì 23 marzo 2010

Cheese cake al cioccolato

Ricetta liberamente tratta da una vecchia ricetta di De Riso, cheese cake alle ciliegie, ricetta credo del 2006 quando ancora non conoscevo internet, ne i forum, ne tantomeno i blog… me ne stavo li davanti alla TV con carta e penna e prendevo appunti…
La ricetta originale era cheese cake alle ciliege ma io l'ho trasformata in cheese cake al cioccolato perché la stagione delle ciliegie dura pochissimo mentre quella del cioccolato dura tutto l’anno!!!



Ingr:

700 gr: di ricotta
150 gr: di zucchero a velo
12 gr: di gelatina in fogli
3 albumi d’uovo
Aroma di vaniglia

Per la frolla:
150 gr: di farina
70 gr: di burro
70 gr: di zucchero
1 tuorlo d'uovo
pochissima cannella

Per la crema pasticcera:
3 tuorli
40 gr: di farina
100 gr: di zucchero
400 gr: di latte

Procedimento:

Fare la frolla nel solito modo, cuocerla, farla freddare e tenerla da parte.
Fare anche la crema pasticcera, farla freddare anche questa.
Mettere a bagno nell’acqua i fogli di gelatina.
Lavorare la ricotta con 100 gr: di zucchero a velo, aggiungere la crema ormai fredda, montare a neve gli albumi con i restanti 50 gr: di zucchero e aggiungere anche questi, amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto.
Togliere la gelatina dall’acqua, strizzarla e farla sciogliere sul fuoco con un poco di panna, amalgamare anche questa e montare il dolce.
In una teglia a cerniera, dove è stata fatta la frolla, mettere il disco di frolla sul fondo, rovesciarci sopra, livellandolo bene, il composto ottenuto. Mettere in forno già caldo (De Riso dice forno caldissimo per far si che cuocia bene l’uovo, non l’avevo mai fatto, questa volta ho voluto provare e… ci è mancato poco che si bruciasse tutto! Meglio cuocere a temperatura normale) tenere in forno per 12-15 minuti, farla raffreddare completamente nello stampo, metterla in frigo per qualche ora e poco prima di servire toglierla dallo stampo facendo passare un coltellino lungo i bordi per facilitare l’estrazione e guarnire a piacere.
Io l’ho sempre servito con il cioccolato, così: Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, un buon cioccolato, con poca panna e servire il cheese cake freddo con la cioccolata calda… una bontà!!!



Con questa ricetta partecipo al contest di Dolci a gogo "Cheesecake... dal dolce al salato"

domenica 21 marzo 2010

Lasagne con salmone e zucchine

Questa ricetta me l'ha data la mia amica Pina, che ringrazio, io l'ho un po' rielaborata, come sono solita fare...



Ingr:

250 gr: di pasta fresca per lasagne
1 porro
4-5 zucchine
100 gr: di salmone affumicato
1 mozzarella
Besciamella fatta con:
500 gr: di latte
50 gr: di farina
50 gr: di burro

In una padella con poco olio far saltare il porro e le zucchine affettati sottilmente.
Lessare per pochi minuti le lasagne (questo passaggio si può omettere ma io preferiso sempre lessarle)
Preparare anche la besciamella e formare le lasagne:
Imburrare una pirofila, fare uno strato di pasta, sopra metterci le verdure, un po’ di besciamella, altro strato di pasta, questa volta mettere il salmone, sempre la besciamella e dadini di mozzarella



Continuare così fino a finire gli ingredienti. Sopra finire con besciamella, mozzarella e formaggio grattugiato tanto per fare la crosticina.
Mettere in forno a gratinare per 20 minuti circa.




sabato 20 marzo 2010

Polpettine di nasello


Buone buone e leggere leggere!



Ingr:

300 gr: di nasello surgelato
2 patate
1 ciuffo di prezzemolo
½ spicchio d’aglio
1 uovo
Pangrattato

Lessare separatamente le patate e il nasello, una volta cotte passare le patate allo schiacciapatate, sbriciolare con una forchetta il nasello, aggiungere un trito di prezzemolo e aglio e l’uovo.
Amalgamare bene il tutto, aggiustare di sale e lasciar freddare il composto.
Fare quindi delle polpettine, passarle nel pangrattato e… sarebbero buone anche fritte ma io che non friggo quasi mai le ho messe in una teglia foderata di carta forno e le ho cotte in forno per circa 15 minuti o fino a che non si vedono belle dorate.


venerdì 19 marzo 2010

Torta zebra

Ci sono tante versioni di questa torta, questa è con doppio yogurt la mia preferita!



Ingr:

300 gr: di farina
250 gr: di zucchero
100 gr: di olio
3 uova
2 yogurt alla vaniglia
1 bustina di lievito
2 cucchiai di cacao amaro
3 cucchiai di latte

Montare bene le uova con lo zucchero, aggiungere la buccia grattata di un’arancia, i due yogurt, l’olio e per ultima la farina setacciata con il lievito. A questo punto dividere in due l’impasto, uno lasciarlo bianco nell’altro aggiungere il cacao e 2-3 cucchiai di latte.
Foderare uno stampo a cerniera con carta forno, mettere un cucchiaio di impasto bianco sul fondo, al centro della cucchiaiata bianca mettere un cucchiaio di impasto al cacao



E così via fino ad esaurimento degli ingredienti.
Infornare a forno già caldo a 170 per 40 min. circa.

mercoledì 17 marzo 2010

Uova in nido di erbette

Un modo diverso di presentare le uova
un piatto semplice, gustoso e anche economico, il che non guasta!




Ingr:

400 gr: di bietolina
2 patate lesse
70 gr: di formaggio fontina
50 gr: di pancetta
50 gr: di prosciutto crudo
4 uova,
un pizzico di noce moscata
1 noce di burro
2 cucchiai di aceto bianco
sale e pepe

Lessare le patate e passarle allo schiacciapatate
Lessare la bietola e tritarla
Mescolare tutto condire con burro, sale, pepe e una grattata di noce moscata
Preparare le uova in camicia: In una pentola portare a ebollizione l'acqua acidulata con due cucchiai di aceto e salata, quando sobbolle versare,rompendole in un piattino e facendole scivolare una alla volta, le uova che devono essere fredde di frigorifero



Soffriggere le fette di pancetta.
Ungere una pirofila, mettere sul fondo la pancetta croccante, sopra la pancetta mettere il composto di patate e bietola, livellandolo bene.
Fare delle fossette con un cucchiaio e metterci le uova, guarnire con striscioline di prosciutto e di fontina e in forno a gratinare per 15 min. circa.

lunedì 15 marzo 2010

Crostata di ricotta e marmellata di fichi



Ingr:

250 gr: di farina
120 gr: di zucchero
120 gr: di burro
1 uovo
Buccia di limone grattata
250 gr. di ricotta
200 gr: di marmellata di fichi

Ho preparato la frolla come sono solita fare, l’ho stesa, ho bucherellato il fondo con una forchetta,
ho spalmato la ricotta, così senza zucchero, “nature”, sopra ho spalmato la marmellata di fichi, un’ottima marmellata fatta da me con i fichi del mio fico, sopra ho fatto la griglia con i ritagli di pasta e in forno per 30 minuti circa o fino a doratura.



domenica 14 marzo 2010

Crema pasticcera

Un classico della pasticceria, si presta per farcire torte, crostate, per riempire bignè....



Ingr:

1/2 litro di latte
120 gr: di zucchero
4 tuorli d’uovo
50 gr: di farina
Buccia di limone

Separare i tuorli dagli albumi.
Scaldare il latte in un pentolino e unirvi le scorzette di limone.
Unire lo zucchero ai tuorli e mescolare bene con una frusta, lavorando per alcuni minuti fino a ottenere una spuma di colore chiaro, unite a questo punto la farina e mescolare bene con la frusta. Se l'impasto diventasse troppo denso, allungarlo con 2 cucchiai di latte freddo e mescolare finché la farina sarà ben incorporata.
Versare il latte già caldo nel pentolino coi tuorli. Mescolare subito con la frusta per evitare che il latte bollente cuocia i tuorli e formi dei grumi. Quando avremo ottenuto un impasto omogeneo, porre il pentolino su fuoco bassissimo e continuate a mescolare finché la crema si addensa.

sabato 13 marzo 2010

Crocchette di patate alla fontina


Le crocchette dovrebbero essere alla fontina ma purtroppo l'avevo finita e ho messo sottilette… ma… si sentiva la differenza!



Ingr:

3 patate
3 cucchiai di formaggio grattugiato
1 tuorlo
1 pizzico di noce moscata
1 noce di burro
Fontina

Lessare le patate con la buccia, una volta cotte pelarle e passarle con lo schiacciapatate.
Mettere il passato ottenuto in una ciotola, unirvi il burro, insaporire con sale e un pizzico di noce moscata, unire anche il tuorlo d’uovo e il formaggio grattugiato. Amalgamare bene il tutto e lasciare freddare, per far freddare prima mettere in frigo, quindi riprendere l’impasto e formare delle piccole crocchette, passarle nel pangrattato e metterle su una placca da forno. Infornare a forno già caldo e farle cuocere fino a doratura, circa 15 minuti.
Toglierle dal forno mettere sopra a ciascuna crocchetta un pezzetto di fontina e rinfornare per pochi minuti, finchè la fontina sarà fusa.
Servire calde con contorno di insalatina.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Sapore di vaniglia

venerdì 12 marzo 2010

Torta delle rose

Dopo tante prove che non mi soddisfacevano mi sono fatta la ricetta su misura
uno spunto di qua uno spunto di la... questa è la mia ricetta...



Ingr:

350 gr: di farina
70 gr: di zucchero
50 gr: di burro
1 uovo + 1 tuorlo
90 gr: di latte
La scorza grattugiata di un limone
1 pizzico di sale
15 gr: di lievito di birra

Per la farcia:

100 gr: di burro
100 gr: di zucchero
Uvetta

Io ho impastato tutto nella MDP in questo ordine
Latte, burro liquefatto e freddo, le uova leggermente sbattute con un pizzico di sale
Lo zucchero, la scorza di limone ed infine la farina e il lievito sbriciolato sopra, ma si può impastare benissimo anche a mano, facendo una fontana con la farina, mettendo tutti gli ingredienti dentro, impastare e far lievitare fino al raddoppio.

Sgonfiare l’impasto e formare con il mattarello un rettangolo
Spalmare sopra la farcia di burro e zucchero lavorati con una forchetta per far montare il burro
Sopra ho messo anche dell’uvetta perché a me piace..
Arrotolare dalla parte più lunga formando un salsicciotto e tagliare a tronchetti di 3-4 cm.
Ogni tronchetto è bene chiuderlo da sotto, tirando un po’ la pasta e stringendo fino a coprire la farcia altrimenti cuocendo esce tutto il burro
Metterli un una tortiera foderata con carta forno distanziandoli un po’
Far lievitare ancora fino a che non sono quasi tutti appiccicati
Infornare a 180 gr° per 30 min. circa.

Una volta tolta dal fuoco spennellare con uno sciroppo fatto con 20 gr: di zucchero
e 50 gr: di acqua, fatto bollire e poi raffreddato e mezzo cucchiaino di aroma di vaniglia.

Con questa ricetta partecipo alla bella raccolta di Betty "Basta un poco di lievito"

Pan di spagna

Un classico della pasticceria che serve per numerose preparazioni



Ingr:

5 uova
150 g di zucchero
135 g di farina
1 cucchiaino raso di lievito
Buccia di limone grattata

Montare molto a lungo le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa molto gonfia e sostenuta. Aromatizzare con la buccia grattugiata del limone, poi incorporare con delicatezza la farina setacciata con il lievito mescolando dal basso verso l’alto. Versare il composto nello stampo imburrato e infarinato e infornare a 180° per circa 25-30 minuti. Per controllare la cottura infilare uno stecchino al centro della torta: se uscirà asciutto, il pan di Spagna è cotto. Sfornare e mettere sulla gratella a raffreddare.

Questo l'ho farcito con crema pasticcera e crema al cioccolato e ho bagnato con una bagna che ho fatto facendo sobbollire per pochi minuti 60 g di acqua con 2 cucchiai di zucchero. Fuori dal fuoco unire 2 bicchierini di limoncello.

giovedì 11 marzo 2010

Sgonfiotti di stracchino

Questa idea l'ho presa da cookround postata tanto tempo fa da nightfairy



Ingr:

100 gr. di farina 00
1/2 cucchiaino di bicarbonato
250 gr. di stracchino
1 hg di mortadella o altro salume
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 uova
sale, noce moscata
Prezzemolo
Pangrattato

Sbattere le uova, aggiungere il prezzemolo, la noce moscata, il parmigiano, lo stracchino e la mortadella tritata
Aggiungere quindi la farina e il bicarbonato.
Amalgamare l'impasto ottenuto e far riposare 30 min. in frigo
aiutandosi con un cucchiaino, formare poi delle polpettine grandi come noci, farle scivolare nel pangrattato, rotolarle, shiacciarle un poco e metterle poi su carta forno
Infornare a forno già caldo per 15 min. circa.

mercoledì 10 marzo 2010

Crostata di mele


Una delle mie crostate preferite...



Ingr:

250 gr: di farina
120 gr: di zucchero
120 gr: di farina
1 uovo
Buccia di limone grattata
2 cucchiai di marmellata
1 mela

Ho preparato la frolla come sono solita fare, l’ho stesa, ho bucherellato il fondo con una forchetta, ci ho spalmato la marmellata e sopra ho messo leggermente sovrapposte le fettine di mela. Siccome mi era avanzato dei piccoli ritagli di pasta ho fatto delle roselline. In forno per 30 minuti circa ed è pronta!



martedì 9 marzo 2010

Petto di pollo con peperoni alla birra

Questo è uno dei piatti forte di mia figlia, di Chiara, un modo molto gustoso di cucinare il pollo, semplice ma... con un sughetto delizioso!



Ingr:

1 petto di pollo
1 cipolla piccola
1 peperone rosso
2 cucchiai olio
1/2 bicchiere di birra
4 cucchiai di latte
2 foglie alloro
poca farina, sale e pepe

In una casseruola mettere l'olio, unire la cipolla tritata e appena è rosolata aggiungere i peperoni tagliati a listarelle e lasciarli rosolare. Tagliare i petti di pollo a striscioline, infarinarli e unirli ai peperoni. Mescolare, lasciare rosolare e salare. Unire a questo punto la birra e le foglie di alloro, lasciare cuocere per 5 minuti, aggiungere il latte e portare a fine cottura.



domenica 7 marzo 2010

Torta reale all'ananas


Per questa torta ho preso spunto da una ricetta di De Riso dell'anno scorso ma lui, come è solito fare, non dà le dosi, la ricetta precisa, allora mi sono arrangiata e... ho fatto da sola!



Ingr.

Pan di spagna
Rotolo con la marmellata
Crema all’ananas
250 gr: di panna fresca
Ananas in scatola
Amarene per guarnire


Pan di spagna:
5 uova
150 gr. di zucchero
150 gr: di farina e la buccia grattugiata di un limone

Rotolo con la marmellata:
4 uova
130 gr: di zucchero
100 gr: di farina e sempre il limone grattato
Ho montato le uova con lo zucchero, ho aggiunto la farina, ho messo l’impasto ottenuto direttamente sulla placca del forno foderata di carta forno, l’ho livellato e l’ho fatto cuocere circa 15 minuti, appena appena dorato.
L'ho sfornato, l'ho capovolto su un canovaccio, ho staccato la carta forno, ho tagliato i bordi del dolce (1 cm circa).
Ancora caldo l'ho spalmato di marmellata di ciliege che avevo fatto da me due mesi fa, l'ho arrotolarlo dal lato più lungo e l'ho avvolto strettamente nella carta forno, l'ho messo a freddare in frigo e l'ho dimenticato li fino al giorno dopo.


Il giorno dopo ho preparato la crema all'ananas con:
4 tuorli
150 gr: di zucchero
1 cucchiaio di amido di mais
60 gr: di farina
300 gr: di latte
250 gr. di succo d'ananas
Mentre freddava la crema ho rivestito una tortiera con la pellicola.
Ho affettato il rotolo a fette molto sottili e con queste "girelle" ho foderato la tortiera mettendo al centro 1 fetta di ananas (ho usato l'ananas in scatola)
e ho decorato con amarene.



Ho ripreso quindi la crema ormai fredda ci ho messo 4 fette di ananas a pezzettini
250 gr: di panna montata e per essere sicura che avrebbe tenuto anche 2 fogli di gelatina sciolti in 2 cucchiai di panna.
Ho messo la crema ottenuta nella tortiera livellando bene, ho tagliato poi una fetta dal pan di spagna, l'ho appoggiata sulla crema, ho spennellato con succo d'ananas mescolato a maraschino, ho richiuso con la pellicola e messa in frigo fino al momento di servirla, dopo qualche ora.



Arrosto di vitello ai porri



Ingr:

1 kg: circa di magro di vitello (cimalino)
1 grosso porro
2 etti di prosciutto in una sola fetta
1 bicchierino di brandy
30 gr: di burro
Sale e pepe


Lavare e pulire il porro, separare le foglie tagliandole per il lungo mantenendole intere, sbollentarle in acqua salata per pochi minuti, scolarle e stenderle su un telo.
Con un coltellino affilato praticare nella carne delle profonde incisioni e inserirci dei bastoncini di prosciutto cotto. Legare ben stretta la carne per dargli la forma e farla sigillare in padella con due cucchiai d’olio.
Togliere al carne e nello stesso olio far saltare la parte centrale, più interna del porro dalle foglie più bianche e più tenere.
Nel mixer frullare il rimanente prosciutto cotto, il porro saltato in padella e il burro.
Spalmare sopra le foglie di porro, distese ad asciugare, il composto di prosciutto
salare la carne, togliere la legatura, appoggiarla sopra la farcia, avvolgerla e legarla.



Ungere una teglia da forno, mettere la carne, irrorarla con un bicchierino di brandy e proseguire la cottura in forno per circa 1 ora 1 ora e mezza, girando a metà cottura e irrorando con il fondo di cottura e un po’ di brodo caldo se necessario.
Togliere la carne dal forno, affettarla e servirla con il suo sughetto di cottura.





sabato 6 marzo 2010

Crostini di cipolle


Rustici ma deliziosi questi crostini!!


Ingr:

1 baguette
3 cipolle
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini di aceto bianco
Olive nere e rosmarino





Fare imbiondire le cipolle tagliate a fettine sottili, in una padella a fuoco basso con due cucchiai di olio.
Aggiungere lo zucchero, mescolare e lasciare caramellare.
Unire ora anche l'aceto, mescolare e spengere la fiamma.
Tagliare il pane a fettine e farlo tostare in forno.

Preparare ora i crostini mettendo il composto di cipolle sul pane caldo
guarnire con aghetti di rosmarino e mezza oliva nera.



Torta alla marmellata

Torta semplice ma gustosa, adatta per la colazione, che mi permette di utilizzare la marmellata che faccio d'estate...



Ingr:

4 uova
100 gr: di zucchero
100 gr: di olio cuore
300 gr: di farina
300 gr: di marmellata (ho usato marmellata di ciliegie)
La buccia di un limone grattugiata
1 bicchierino di limoncello
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Montare bene le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, aggiungere la buccia grattugiata del limone, il limoncello, l'olio e infine la marmellata e la farina setacciata con il lievito.
Mettere l'impasto in uno stampo di 26 cm. rivestito di carta forno e infornare a forno già caldo a 170 per circa 30 minuti.
Una volta fredda spolverare con zucchero a velo.



venerdì 5 marzo 2010

Branzino al forno con patate



Ingr:

1 branzino da 800 gr: circa
4 patate
2 rametti di rosmarino
4 spicchi d’aglio
Olive nere
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe
1 bicchierino di vino bianco


Lavare le patate, sbucciarle e tagliarle a fette sottili.
Lavare il pesce, pulirlo e squamarlo.
Mettere nella pancia del branzino un rametto di rosmarino, 2-3 fette d'aglio, qualche grano di sale grosso ed un filo d’olio di oliva.
Ungere una teglia da forno con l’olio e mettere al centro il pesce, disporre le patate tutto intorno con le olive e l'aglio, salare, cospargere il tutto con un filo d’olio, una grattugiata di pepe e il rosmarino tritato, spruzzare con il vino bianco e infornare in forno già caldo a 170 per 30 minuti circa se dovesse asciugare troppo ancora vino bianco oppure acqua. Togliere dal forno e servire immediatamente.



giovedì 4 marzo 2010

Pasta frolla

Ingr:

350 gr: di farina
150 gr: di burro
150 gr: di zucchero
2 uova
Buccia grattugiata di limone
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale


Per la frolla uso il metodo che ho visto fare al pasticcere Montersino.
Mescolo farina sale e lievito, faccio una fontana con la farina e metto in mezzo il burro molto morbido e lo zucchero, li lavoro insieme fino a farne una crema, aggiungola buccia grattugiata di limone, le uova, e le amalgamo al burro e zucchero. Piano piano incomincio a prendere un po’ di farina fino a formare una palla che appiattisco e metto in frigo per almeno un'ora, ma può stare anche molto di più, a volte la faccio la mattina e la uso la sera.



Montersino consiglia, al momento di prendere la frolla dopo il riposo in frigo, di farla a pezzi e di reimpastarla, o comunque di rilavorarla, io faccio così e si distende che è una meraviglia!



A questo punto la frolla è pronta e si può farcire a piacere!




martedì 2 marzo 2010

Focaccia ripiena



Ingr:
500 gr: di farina
250 gr. di acqua
3 cucchiai d olio
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito di birra

Prosciutto cotto
Formaggio a fette


Ho impastato tutto nella MDP.
Con questa dose vengono 2 teglie di focaccia o di pizza, io ne uso una metà subito, l'altra la metto nel congelatore e la uso la prossima volta.
Allora... con la metà di questo impasto oggi ho fatto una focaccia ripiena: Ho diviso la pasta in due e l'ho stesa piano piano con le mani.
Ho messo sopra prosciutto cotto e formaggio Emmental, ho richiuso con l'altra metà della pasta, avendo cura di chiudere bene i bordi.



Ho lasciato ancora lievitare mentre portavo il forno a 200°, l'ho spennellata con un'emulsione di acqua e olio, ho messo un po' di sale sopra e in forno per 15 minuti circa.

lunedì 1 marzo 2010

Hachis parmentier


Piatto dall'altisonante nome francese... ma non è altro che un semplice tortino di patate... semplice ma buonissimo!



Ingr:

1 kg: di patate
400 gr: di carne macinata
1 cipolla
1 uovo
1 bicchiere di latte
30 gr: di burro
noce moscata
1 spicchio d'aglio
1 foglia d'alloro, rosmarino e maggiorana
Vino bianco
Poco latte

Lessare le patate, passarle nello schiacciapatate e ,ancora calde, amalgamarle con il burro, il latte, l'uovo, la noce moscata e il sale.
Preparare la carne: Far cuocere la cipolla a fuoco basso fino a farla diventare trasparente, aggiungere quindi la carne macinata,lo spicchio d'aglio, il rametto di rosmarino, la foglia d'alloro e la maggiorana. Far cuocere fino a quando la carne non sarà dorata, aggiungere quindi il vino bianco, farlo evaporare, salare, aggiungere a questo punto del brodo, anche di dado, e lasciar cuocere, a fine cottura aggiungere poco latte per ammorbidire.
Imburrare una pirofila, dividere il purè in due, stenderne una metà, pareggiandolo bene, sopra mettere la carne, privata delle erbe aromatiche e dell'aglio,sopra ancora fare l'ultimo strato di patate, livellarlo, grattugiare sopra del formaggio, mettere qualche fiocchetto di burro e in forno a gratinare.

Related Posts with Thumbnails